La vendita al dettaglio consiste nel prendere in consegna le commissioni per gli acquisti con carta di credito

A partire dal 2018, il pagamento con carta di credito sarà gratuito per i clienti. I dettaglianti sosterranno quindi i costi, poiché non possono più addebitare costi aggiuntivi per i pagamenti con carta, i trasferimenti e gli addebiti diretti.

Attualmente, le aziende applicano spesso una commissione quando i clienti utilizzano la loro carta di credito per pagare. Questo è particolarmente diffuso negli acquisti online, soprattutto nel settore del turismo, ad esempio quando si effettua il pagamento per voli e altre prenotazioni di viaggi.

Venerdì 2 giugno 2017, nel Bundestag è stato deciso che dall’inizio del 2018 per i pagamenti con le carte più comuni, tra cui MasterCard, i trasferimenti e gli addebiti diretti, non sarà più possibile addebitare al cliente una commissione. Con questa disposizione, il Bundestag sta implementando un requisito dell’Unione Europea (UE).

I rappresentanti del settore commerciale avevano chiesto il diritto di addebitare al cliente commissioni di importo variabile per le diverse carte di credito. Le aziende sostengono costi diversi a seconda della carta, che ora non possono più addebitare.

I gruppi di protezione dei consumatori, d’altra parte, erano preoccupati per la libertà di scelta dei clienti, che avrebbero quindi dovuto confrontare non solo le numerose offerte di carte di credito, ma anche le informazioni sulle tariffe applicate dai diversi rivenditori per una carta specifica. Ciò sarebbe semplicemente impossibile considerato il gran numero di rivenditori.

Se la nuova regolamentazione entrerà in vigore dal 2018 in poi, i rivenditori dovranno attenersi alle tariffe a loro applicate da Mastercard & Co.

Fonte: süddeutsche.de


Back to overview

Acconsento

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito web. Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più